Argomenti Medici

Pet therapy, a Genova master pilota per guarire e stare meglio grazie a cani, gatti e conigli

Mercoledì 11 Marzo 2015

Pet Therapy, Genova diventa la sede di un master pilota di primo livello per esperti in terapia, attività , educazione assistita dagli animali. Si aprirà venerdì 13 marzo 2015, alle 14, alla Fondazione Vibracci , in via Fieschi 8. Il master è frutto di un accordo tra l’Università di Genova e l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie - Centro di referenza nazionale per gli interventi assistiti con gli animali , è il primo in Italia ad avvalersi della collaborazione scientifica e didattica di tre Dipartimenti universitari: Dafist (Dipartimento di Antichità, filosofia e storia) e Disfor (Dipartimento di scienze della formazione) di area umanistica e il Dissal, (Dipartimento di scienze della salute), afferente alla Scuola di scienze mediche e farmaceutiche. All’inaugurazione del master interverranno l’assessore alla Salute Claudio Montaldo la responsabile dell’Ufficio di Tutela Animale del Ministero della salute Rosalba Matassa, Luisella Battaglia, direttrice scientifica del master, Franco Manti, responsabile del comitato di gestione e Luca Farina, direttore del centro di referenza nazionale per gli Interventi assistiti con gli Animali. Gli interventi assistiti con gli animali , utilizzando la “Pet therapy”, rappresentano un’integrazione alle terapie tradizionali e possono essere utilizzati in campo sanitario, assistenziale e sociale. Queste terapie complementari, come l’equitazione terapeutica, sono state impiegate con successo in pazienti autistici , interventi con cani e gatti sono stati utilizzati nella cura dei disturbi alimentari come la bulimia e l’anoressia. Le specie di animali in grado di instaurare relazioni sociali con l’uomo e avere un “valore terapeutico” sono soprattutto il cane, cavallo, asino, gatto e coniglio. I progetti prevedono uno studio sulla tipologia dell’animale da proporre al paziente, in base alle caratteristiche etologiche dell’animale e alle caratteristiche della patologia del paziente. Il master acquisisce un rilievo di primo piano in relazione alle “Linee Guida nazionali per gli interventi assistiti con gli animali” in approvazione dalla Conferenza Stato Regioni e di prossima applicazione sul territorio nazionale.



Torna alla Home